Notizie

Corso formazione per aspiranti Guardie Zoofile

L'Associazione E.R.A. Ambiente, organizzerà un corso di formazione per aspiranti Guardie Zoofile. Il corso prenderà il via entro il mese di settembre e si svolgerà a Torino.
Seguiteci per gli aggiornamenti.
Potete richiedere ulteriori informazioni chiamando telefonicamente o scrivendo alle nostre mail.

Torino, ex Provincia: lascia anche l’amico degli animali

L’ente in crisi non sostituirà Ariemme, ha tutelato la fauna dell’area metropolitana e salvato migliaia di animali feriti o in difficoltà trovati nel capoluogo piemontese

Leggi la notizia

Cani ammalati di leptospirosi al canile di Caluso


Allarme al canile di Caluso dopo il ricovero di 32 cani provenienti da un’azienda agricola di Val di Chy e che sono risultati affetti da leptospirosi, malattia infettiva trasmissibile all'uomo e provocata dalla presenza di topi e da scarsa igiene.“




Leggi la notizia

Animali abbandonati: in Piemonte è allarme per gatti, tartarughe e conigli

L’estate, purtroppo, da sempre rappresenta un periodo nero per i nostri amici animali, a causa dei numerosi casi di abbandono che si registrano nella nostra penisola. Sono diverse, infatti, le persone scellerate che, pur di godersi le vacanze senza porsi il «problema» di portare con sé le proprie bestiole o per non spendere denaro per affidarli a delle pensioni, decidono di gettarli via come fossero pacchi postali, condannandole ad un drammatico destino

Leggi la notizia

Felix, il gatto del Moi, dopo tre mesi è ancora in cerca di una famiglia

Salvato dagli scantinati dell’ex villaggio olimpico lo scorso maggio, ora la sua foto rimbalza sui social: “Adottatelo”

Leggi la notizia

Gatti abbandonati a Torino, Appendino: ‘Riflettere sulla necessità di rendere obbligatorio a livello nazionale il microchip’


Così il sindaco di Torino che su Facebook commenta l’inchiesta del quotidiano Cronaca Qui dal titolo “Emergenza gatti abbandonati”

Leggi la notizia

Catturano due gazze e le rinchiudono in una gabbia per canarini

Una coppia sulla cinquantina che vive in zona Vallette ha acciuffato gli uccelli, alle guardie zoofile hanno detto: «Sono arrivate sul nostro balcone, volevamo addestrarle»

Leggi la notizia

Torino, proiettile al professore dell'Ateneo che fa una ricerca sula vista dei macachi

Non sei un ricercatore, sei un assassino. Colpiremo duro te e la tua famiglia" si legge nel messaggio anonimo su cui indaga. Solidarietà della sindaca al prof

Leggi la notizia

Riconiscimento della Regione Piemonte

L'Associazione E.R.A. Ambiente, alla finen dell'iter amministrativo previsto, ha ottenuto l'iscrizione al Registro Regionale del Volontariato, e in funzione della riforma del Terzo Settore, l'inserimento nel Registro Nazionale previsto dalla Legge 117/2017.


Determina Regione Piemonte

Acquisizione veicoli dal Ministero della Difesa

L'Associazione, ha ricevuto l'autorizzazione dal Ministero della Difesa a visionare il parco veicoli dismessi dell'Esercito Italiano al fine di rilevare cinque veicoli da utilizzare per le attività d'istituto di E.R.A. Ambiente.
A settembre sarà fissato l'appuntamento ad Alessandria per la visione dei mezzi disponibili.

E.R.A. Ambiente incontra i Presidenti della Circoscrizione 6 e 7 di Torino

Nei giorni scorsi, abbiamo incontrato il Presidente della Circoscrizione 6 e 7 del Comune di Torino per definire le eventuali collaborazioni tra l'Associazione e le Amministrazioni incontrate.
Gli incontri sono stati molto positivi e propositivi, infatti abbiamo presentato una serie di proposte per istituire una serie di attività legate al controllo sul territorio sul rispetto delle norme a tutela degli animali e dell'ambiente.
A settembre ci saranno una serie di incontri per definire concretamente i parametri per la collaborazione.

Iscrizione Albo Associazioni Comune di Torino e Chieri

L'associazione è stata regolarmente iscritta nell'Albo delle Associazioni di Volontariato del Comune di Torino e di Chieri al termine dell'iter amministrativo previsto.


Iscrizione Albo Chieri

Iscrizione Albo Torino

E.R.A. Ambiente interviene per il Cane Charly

L'Associazione è intervenuta su una richiesta di aiuto, pervenutaci da una signora, la quale trovandosi in situazione di difficoltà oggettive e concrete a causa della separazione e dello sfratto esecutivo, era rimasta con il cane Charly, di proprietà del coniuge, senza avere la possibilità di tenerlo in quanto, a causa dello sfratto domiciliata presso la sorella.
Siamo intervenuti interessando gli uffici preposti della Regione e del Comune di Torino, risolvendo la situazione grazie all'associazione Ti SOSteniamo che ha rilevato il cane facendolo adottare subito dopo da una famiglia che lo ha accolto con gioa,

PEC chiusura caso cane Charly

Strage di gatti a Castelboglione, (Asti)

Aggiornamento 

A seguito dell informazioni pervenute al Sindaco di CastelBoglione, la mria dei gatti è stata causata da un virus molto aggressivo che è stato trasmesso verosimibilmente dalla madre dei cuccioli. 

L'Associazione, già da subito, aveva provveduto attraverso il veterinario di fiducia, a vaccinare i gatti rimanenti al fine di scongiurare eventuali pericoli. 

Sperando che la situazione sia stata normalizzata, ci auspichiamo che tutte le persone che si prendono l'impegno di accudire delle colonie feline, mettano in pratica tutte le misure necessarie al fine di evitare rischi per gli animali.

E.R.A. Ambiente ringrazia il Sindaco di Castelboglione per l'interesse dimostrato.

La crudeltà umana non ha limiti, un vile gesto assassino, ha colpito nel paese di Castelboglione, in provincia di Asti, avvelenando e uccidendo 12 gatti stanziali che erano accuditi da una brava persona a titolo completamente gratuito.
I gatti, dimoravano nei pressi dell'abitazione del sig. Giuseppe Fornaro, ricevendo quotidianamente, le attenzioni e le cure amorevoli del loro amico.
Domenica 2 giugno, il sig, Fornaro, si rendeva conto che i gatti non erano presenti nell'area a loro dedicata, successivamente, a partire dal giorno seguente, i gatti venivano trovati, in diversi punti della zona, privi di vita.
Informati di quanto accaduto, sconcertati dall'apprendere che questa colonia felina, non era mai stata riconosciuta dall'amministrazione comunale,( in carica fino alle passate elezioni), e tanto meno era stato dato il minimo supporto a chi se ne stava occupando da tempo, decidavamo di allertare tutti gli Organi competenti, presenti nella provincia di Asti, al fine di garantire il corretto intervento previsto dalle normative vigenti.
Veniva richiesto l'intervento attraverso l'invio di una PEC al Sindaco, alla Provincia di Asti e al Servizio Veterinario competente, (PEC allegata alla notizia).
L'intervento dell'ASL, è stato fatto in data odierna, verificando lo stato dei luoghi e inviando i poveri resti all'Istituto Zooprofilattico della Regione Piemonte per l'accertamento delle cause del decesso degli animali.
ERA AMBIENTE, seguirà gli sviluppi del caso e nell'evenienza dell'apertura di un fascicolo in Procura, si costituirà parte civile nel procedimento.

Leggi la PEC

Bocconi avvelenati a due cani, è successo vicino ad Asti: i dettagli

Continuano i casi di bocconi avvelenati per fare del male ai cani: l’ultimo di questi è accaduto a Scurzolengo.
I bocconi, stando alle prime ricostruzioni, sono stati depositati vicino all’area dell’Associazione tartufai di Scurzolengo, e alcuni abitanti hanno dichiarato che “purtroppo con l’avvicinarsi della stagione tartu figena si verificano nuovamente casi di questo genere“

Leggi la notizia

Astigiano. Cani antiveleno trovano contro bocconi avvelenati

Agenpet – A seguito del ritrovamento di bocconi avvelenati nell’Astigiano, i militari della stazione di San Damiano d’Asti, hanno coinvolto i forestali di Villafranca d’Asti e l’unità cinofila di Borgo San Dalmazzo (Cuneo), che ha perlustrato l’area con Kira, il cane antiveleno.

Leggi la notizia

Vendevano carne non controllata di bestiame morto dopo il terremoto nel Centro Italia: due arresti

I Carabinieri del NAS di Pescara, al termine di una articolata attività di indagine denominata “Sheep” afferente il settore degli animali da reddito, nella prima mattinata odierna hanno eseguito tre misure cautelari personali emesse del GIP del Tribunale di Teramo


Leggi la notizia

Commercio illegale di animali selvatici: sequestrate numerose specie protette

PALERMO – Diciotto cardellini e due verzellini, tutti fringillidi protetti dalla legge italiana e dalla normativa comunitaria. Sono stati trovati nelle mani di un palermitano che è stato controllato dai carabinieri forestale nei pressi della rotonda di via Leonardo da Vinci.

Leggi la notizia

Fa sesso con gli animali, li filma e poi li uccide. Arrestata una ventottenne

Si chiama Sara Zamora e la sua storia è sconvolgente. Arriva dall’altra parte del mondo, dagli Stati Uniti e si sta diffondendo sui social a macchia d’olio. Sara Zamora, 28 anni, faceva sesso con cani e cavalli e poi li uccideva dopo il rapporto sessuale. E’ stata fermata e arrestata dalla polizia. A quanto si apprende Sara Zamora aveva diffuso su internet dei video terribili.

Leggi la notizia

Il randagismo nel Brindisino al centro di un vertice in Prefettura

Riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica con sindaci e servizio veterinario della Asl



Leggi la notizia

Scavi di Stabia riaperti da poco:amianto e animali morti all'ingresso

La carcassa di un cucciolo di cane senza vita lasciato ai margini della strada, lanciata tra i rifiuti sperando che qualcuno lo buttasse via assieme alla massa enorme di spazzatura che da mesi si trova in Strada Varano

Dettagli...

Maltrattamento animali, ultime sentenze

Leggi le ultime sentenze su: reato di maltrattamento di animali; delitti contro il sentimento per gli animali; detenzione degli animali; lesione dell’animale; competizioni sportive; custodia degli animali in spazi limitati; macellazione bovini; trasporto animali.

Leggi la notizia

Il Ministero dell'Interno istituisce i fondi per il contrasto al randagismo

Circolare del 22 maggio 2019. Fondo per la prevenzione e il contrasto del maltrattamento agli animali. Destinazione contributi
Vengono attuate una serie di misure, atte a monitorare le strutture presenti nelle varie regioni Italiane, al fine di contrastare, anche con l'utilizzo del fondo stanziato dal Ministero, il fenomeno del randagismo e delle attività illegali collegate.

Circolare Ministero dell'Interno

Quale nesso tra crimini sugli animali e quelli sulle persone? Risponde la psicologa

Il maltrattamento è la punta dell'iceberg di molti crimini come violenza domestica su donne o anziani, violenza sessuale, stalking, omicidio e reati connessi alla malavita organizzata

Leggi la notizia

Cani, abbandoni sospetti: gli accalappiati hanno parassiti tipici del Sud

L'ipotesi: staffette dal Meridione per portare gli animali malati nei canili del Lodigiano
(articolo del 2018, che riportiamo per dare concretezza al nostro pensiero).

Leggi la notizia

Attenzione alle staffette della speranza, alle adozioni di animali dal sud Italia e ai social

Se si vuole adottare un cane o un gatto è bene controllare la veridicità delle informazioni che ci vengono fornite e chiediamo sempre il libretto sanitario per verificare età e vaccinazioni

Leggi la notizia

Nostro commento alla notizia sottostante.

Siamo basiti dalla proposta presentata dall'Associazione "In ricordo di Lacuna" in tema di "agevolazioni a chi effettua le cosidette staffette".
Fermo restando tutta la nostra stima e il rispetto per chi si adopera realmente per salvari gli animali, rimaniamo fermamente convinti che il sistema delle "staffette" e in particolare dei trasferimenti di cani dal Sud al Nord, debba essere fortemente contrastato e fermato, (per così come avvengono oggi le adozioni e i trasferimenti) e non agevolato.
Appare sempre più chiaro, anche alle Procure Italiane, che il sistema delle adozioni e relativi trasporti, nascondono, per lo più delle volte, un traffico illecito di animali finalizzato al mero guadagno di persone senza arte ne parte, (vedasi ad esempio l'ultima inchiesta della Procura di La Spezia e tutti gli articoli pubblicati dai quotidiani nazionali su queste attività "criminali").
La nostra analisi dei dati riguardanti gli accessi nei canili italiani, presentata dal Ministero della Sanità nel suo sito e da noi analizzata sinteticamente, pubblicando le tavole nel nostro sito, apre a ulteriori dubbi sulla gestione di queste "attività" di trasferimento da regione a regione.
Come spiegare le differenze dei numeri tra i cani in igresso e i dati dei cani movimentati?
Come spiegare la presenza di cuccioli all'interno dei canili sanitari?
Come spiegare il numero di accessi rispetto alle realtà locali in tema di randagismo?
Come spiegare la presenza altalenante di cani di razza, sia adulti che cuccioli in mano a queste persone dedite alle "adozioni dal Sud al Nord?
Ribadiamo che rispettiamo e aiutiamo chi opera nel rispetto delle leggi in materia di tutela degli animali e sanità animale, ma sappiamo esattamente quali sono le realtà riscontrabili in questo mondo e per tanto rimaniamo convinti che chiunque volesse adottare un cane, dovrebbe farlo nella propria città di residenza, permettendo alle strutture di svuotare le gabbie dando così una nuova vita ai cani presenti all'interno.
Le adozioni da regione a regione, devono rispettare, naturalmente anche i trasporti, una serie di norme specifiche, che allo stato attuale, non vengono rispettate se non in minima parte.


Dati randagismo in Piemonte

Agevolazioni sui trasporti per i volontari animalisti: la proposta di ‘In ricordo di Lacuna’

Avellino – Questa mattina, grazie alla collaborazione dell’ex onorevole Paolo Bernini, la presidente dell’associazione animalista In ricordo di Lacuna Sara Spiniello ha consegnato a Michele Dell’Orco, sottosegretario del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, oltre 550 firme raccolte sulla piattaforma online Change dalla stessa associazione e indirizzate al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Danilo Toninelli dove vengono richieste agevolazioni sui mezzi pubblici per i volontari animalisti che, sacrificando anche giorni festivi o prendendo un giorno di permesso da lavoro, si adoperano per effettuare le cosiddette “staffette”

Leggi la notizia

Animali selvatici Rivalta, la Polizia locale scrive alla Città Metropolitana

La Polizia municipale di Rivalta invierà nelle prossime ore una lettera a Città Metropolitana, in cui si chiede attenzione al fenomeno dell'aumento di volpi, caprioli e cerbiatti lungo il territorio

Leggi la notizia

I rom adesso rubano pure i cani. In Italia un rapimento ogni 15 minuti

Attraverso delle organizzazioni criminali i cani vengono poi smistati in "allevamenti lagher" nei paesi dell'Est...
I dati resti noti da Aidaa (Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente) parlano chiaro: ogni 15 minuti viene rapito un cane in Italia. Come denunciato da Quinta colonna, si tratta infatti del nuovo business dei nomadi in quanto la maggior parte dei furti sarebbe riconducibile a bande di rom organizzate.

Leggi la notizia

Polpette-killer con chiodi a Parella, attenzione ai cani

I bocconi rinvenuti a Torino in via Mosso e via Rosolino Pilo, all'angolo con via Piedicavallo

Leggi la notizia

Dipendente dell'Enpa rapinata davanti al canile  Colpita a pietrate  21 maggio 2019


Una dipendente dell'Enpa, che gestisce il canile sanitario di via Germagnano 11, è stata aggredita a sassate, a scopo di rapina, nella serata di ieri, martedì 21 maggio 2019.

Leggi la notizia

Vacanza attiva con Fido negli alberghi Pet Friendly di ‘Space Hotels’

Violenza su uomini e animali Un incontro mostra i legami

Carabinieri NAS, deferita una persona per maltrattamento ed abbandono di animali e violazione di norme per la protezione ambientale

Bocciato il progetto del forno crematorio a Saint-Christophe per gli animali domestici

Busta con veleno trovata in via dell'Isolantite a Pinerolo  17 maggio 2019

Busta con veleno trovata in via dell'Isolantite a Pinerolo | 17 maggio 2019
Ancora un caso di tentativo di avvelenamento di cani e altri animali domestici? In via dell'Isolantite a Pinerolo

Leggi la notizia

Torino, gatto intrappolato nella palazzina occupata: sindaca Appendino assiste al salvataggio

Il felino non riusciva ad uscire e non poteva essere soccorso poiché la struttura era stata messa sotto sequestro dopo una fase dello sgombero a fine marzo. Dopo le richieste di Comune e associazioni animaliste, la Procura di Torino ha dato l’ok ai soccorsi.

Leggi la notizia

Torino, liberato il gattino intrappolato nelle cantine di un palazzo sequestrato

Inviata una PEC da ERA AMBIENTE alla Procura e al Sindaco di Torino per il gatto intrapolato

E.R.A. AMBIENTE, per tentare di sbloccare l'assurda situazione creatasi attorno alla vicenda del gatto intrappolato nel'ex villaggio olimpico di Torino, ha inviato una richiesta via PEC alla Procura di Torino e al Sindaco della Città, richiedendo un celere intervento per il salvataggio dell'animale

PEC inviata

Torino, gattino intrappolato nelle cantine di un palazzo sequestrato: "Non possiamo liberarlo, ci sono i sigilli"

TORINO – “Il canile dovrebbe tutelare gli animali”, a dichiararlo e i proprietari di Minnie: la sua storia

L'invasione delle tartarughe, è emergenza: possono diventare un pericolo per uomini e animali

TORINO – “Il canile dovrebbe tutelare gli animali”, a dichiararlo e i proprietari di Minnie: la sua storia

“Aiuto, mi ha attaccato una cornacchia” Decine le segnalazioni in tutta la città

Colonia felina sterminata col veleno: di sette gatti ne sopravvivono appena due

Presentata al prefetto di Torino la proposta di legge sulla fauna selvatica di Cia agricoltori italiani

Allevamento lager: Enpa e Wwf si costituiranno parte civile. Parte la denuncia per maltrattamento animali

Abbandonato per 5 giorni su un balcone senza acqua e cibo, salvato un cane ad Agrigento

Balordo spara a un gatto con la carabina

Gatto entra in classe in una scuola elementare, il bidello lo uccide a bastonate davanti ai bambini

La nuova vita di Fuego,l cagnolino bruciato vivo